Home - Chi siamo - Contatti


Il fabbricato in pietra dell'antica cascina è stato sapientemente ristrutturato, ricavandone tre salette molto intime al piano terreno e tre camere da letto doppie, con servizi ed ingresso indipendenti, al piano superiore. L'attività dell'Azienda Agricola riguarda tanto il seminativo quanto la coltivazione della vite, ma il vero punto di forza è costituito dall'apicoltura: la Fattoria Biologica è anche un'occasione didattica per tutte le scolaresche della zona, curiose di conoscere, attraverso attività pratiche e di laboratorio, la vita dell'alveare e le tecniche di lavorazione del miele.
Le porte sono aperte a tutti gli ospiti in cerca di tranquillità e di un una cucina semplice, creativa e stagionale, basata solo sui frutti della terra ed accompagnata da pane fatto in casa, torte, miele e marmellate.
I piatti tipici piacentini fanno la parte del leone: fra i primi, gli immancabili tortelli, pisarei e fasö ed anolini, preparati con la cura artigiana “di una volta”; brasati, arrosti e la classica coppa arrosto rendono anche le seconde portate un momento di piacere senza tempo.
Non da meno l'ospitalità: comode camere arredate con gusto e sapienza sono pronte ad accogliere gli ospiti in ogni momento dell'anno, in un'atmosfera di raccolta intimità, davvero ideale per chi voglia godere di una parentesi rilassante e fuori dagli schemi.

Oggi, l'Agriturismo “C'era una volta” si presenta come una splendida realtà fuori dal tempo dove, oltre a soggiornare immersi nella natura, è possibile acquistare tutti i prodotti della fattoria : miele, saponette al miele, candele artistiche ed un eccellente vino, curato con metodo artigianale.

Piacenza è il centro naturale del nord Italia. Posta all'estremità occidentale della Via Emilia, si trova al crocevia di cinque Province: Cremona, Genova, Lodi, Pavia e Parma, e gode di una posizione privilegiata rispetto a Milano, distante solo quaranta minuti d'autostrada. La Provincia è caratterizzata da una natura molto varia: dalla pianura fluviale del Po, passando per dolci colline ricche di vigneti, si arriva alle aspre montagne che la dividono dalla Liguria. I torrenti Arda, Chiavenna, Chero, Nure, Trebbia, Luretta e Tidone disegnano sette vallate tanto differenti fra loro quanto ricche di scoperte naturali, storiche, enologiche e gastronomiche.